PoesiePoche cose nella vita sono più oneste della fatica...

11/01/2019 - 20h

Nessuno si stanca durante la notte. Ci stanchiamo dopo un sacco di combattimenti e un sacco di dolore. Ci stanchiamo di insistere che l'altro rimanga e inizi a capire che l'addio è un dono.

Sei stanco di chiedere spiegazioni (che non vengono mai date) e rendersi conto che non ne hai bisogno per essere felice. Cerchi di chiedere presenza a chi non è mai stato disposto a darla. Uno si stanca, senza alcun lirismo, di essere Babbano.

I sintomi dell'affaticamento emotivo non sono affatto comodi: 

Insonnia, stanchezza fisica e mentale, irritabilità, mancanza di desiderio, scarsa resistenza alle malattie, insieme a molte altre. Ma anche così (anche se sembra pazzesco): essere stanco è un grande privilegio e questo è facilmente dimostrato nel comportamento personale quotidiano.

I sintomi passano velocemente quando decidi di prendere posizione di fronte a situazioni che ti infastidiscono. Un sollievo prende il sopravvento sulla tua anima e ti senti libero e forte per iniziare una nuova vita. Sembra magico: quando la stanchezza colpisce i nostri occhi aperti a una nuova vita e ciò che prima era importante non c'è più.

Esagerazione? No.

Quando siamo stanchi, le spiegazioni, l'insistenza o le dichiarazioni d'amore contano poco. Niente di tutto questo fa differenza perché semplicemente impariamo ad amare noi stessi e vedere la vita con altri occhi.

Quando siamo stanchi, non accettiamo più articoli nell'ordine del giorno di domenica sera, non accettiamo "Ti amo" come premio di consolazione e né compagnia per consuetudine. In altre parole, essere stanchi è un grido di libertà della mente.

È sempre bene chiarire che non stiamo discutendo qui significativi ritiri come termini vantaggiosi che, per qualche ragione, portano la coppia a seguire percorsi opposti. In questi casi, il rispetto e l'affetto continuano, ma per ragioni casuali, l'amore è finito. Ci stiamo concentrando su relazioni unidirezionali in cui uno dei due è abusivo, ignaro e negligente con la relazione.

Nessuno può nuotare controcorrente per tutta la vita. Arriva un momento in cui il corpo si stanca e la mente richiede aiuto.

Un grande esempio di questo è il rapporto basato su eccessiva gelosia e estrema insicurezza. Se noti, che quando la relazione si basa su questi sentimenti tossici la tendenza è di peggiorare giorno per giorno e quello che un tempo portava la pace, ora porta depressione, traumi e paure.

La stanchezza ci permette di capire che il vero amore non è egoistico, offensivo e indolore. L'amore che è amore è prima per se stesso e poi reciproco. Albert Camus nella sua infinita saggezza afferma che "l'uomo ha due facce: non può amare nessuno se non ama se stesso".

Quindi, man mano che i sintomi della stanchezza persistono, agisci. Esci dalla tua zona di comfort e prendi una posizione di fronte ai fatti. Anche perché le malattie derivanti dall'esaurimento emotivo non possono essere curate finché le cause non sono (definitivamente) risolte.

Lascia un mi piace e condividi l'articolo coni tuoi amici!

Tags
amorereciprocoforzacoraggiofaticastanchezzavita